Home
Lo shiatsu
I trattamenti
I laboratori
Link
Contatti
News
Archivio news
 






I Meridiani di Masunaga





 



“Le mani sono strettamente legate al cuore,

sono il tramite con cui il cuore si esprime.”
(Maestro Tetsugen)


Il trattamento shiatsu inizia con l'ascolto da parte dell'operatore del centro vitale del ricevente, chiamato Hara, posto sul ventre, dal quale è possibile recepire informazioni energetiche sul bisogno che il ricevente porta di volta in volta, anche se spesso in modo inconsapevole.

L'importanza dell'ascolto di Hara, una comprensione globale dove l'operatore è chiamato a essere presente totalmente facendo richiamo alla capacità dell'ascolto profondo che è insito negli insegnamenti della filosofia orientale.


Raffigurazione di Hara

raffigurazione di Hara

Dopo l'ascolto di Hara che avrà comunicato su quali meridiani è necessario intervenire, attraverso una serie di pressioni perpendicolari, costanti e modulate in modo ritmico, esercitate principalmente con il palmo delle mani e con il pollice,  si movimenta l’energia del ricevente.

La pressione che l’operatore shiatsu esercita sul corpo del ricevente mira a generare il riequilibrio energetico affinché sia contrastato alla radice lo stato di disarmonia che lo ha generato.

L'operatore shiatsu conduce così, attraverso il contatto, al dialogo silenzioso con se stessi. 

Nel silenzio è possibile ascoltarsi profondamente e, spesso, trovare quelle soluzioni che migliorano la qualità della propria vita e stimolare le risorse individuali a disposizione.

Al termine del trattamento e importante restituire  ciò che l’operatore ha colto e verificare le eventuali risonanze per tracciare insieme una mappa del sentire che accompagnerà nei giorni seguenti il ricevente a rimanere sintonizzato con se stesso.

Per attivare quel sapere necessario al corpo per ripristinare la sua capacità di cura sono necessari almeno 5 trattamenti consecutivi distanti non più di 7 giorni l'uno dall'altro.

Il trattamento shiatsu viene fatto, normalmente su un futon (materassino di tradizione giapponese). In caso di difficoltà a sdraiarsi (es. donne incinte e anziani), su sedia ergonomica (che consente a chi sta seduto di lavorare in una posizione corretta e confortevole).

Il trattamento shiatsu si riceve vestiti con abiti comodi possibilmente di fibra naturale, entrambi i soggetti sono vestiti e non vengono utilizzati oli o creme. 

Lo shiatsu non ha controindicazioni anche in presenza di patologie diagnosticate e si può ricevere a tutte le età. E’ un valido sostegno per il mantenimento dello stato di salute.


Site Map